La lotteria degli scontrini, rubrica di micro-recensioni impertinenti...

Approda oggi, su Cinisellonline.it, La lotteria degli scontrini... rubrica di recensioni 'impertinenti', nata un paio di mesi fa su Facebook e che ora, grazie alla comune passione per i libri e la lettura, unisce le proprie forze ed energie a quelle dell’Associazione Le Ghirlande (che organizza Una Ghirlanda di Libri) nel promuovere sul territorio attività di sostegno allo sviluppo della cultura.



 – Perché una mia rubrica di recensioni?

Perché no, mi verrebbe innanzitutto da dire; in realtà, l’urgenza che mi porta a scrivere dei libri che leggo, amo e trovo interessanti, è la passione per la parola in ogni sua veste e forma e, dunque, la mia passione per la lettura.

Leggo per piacere, studio e mestiere. Leggo perché tra i libri sto bene e amo anche incontrarne gli autori, ascoltarli e scambiare con loro opinioni e visioni del mondo.


 – Perché una “lotteria di scontrini”?

L’idea della “lotteria di recensioni” vuole suggerire che la scelta dei libri di cui parlare sarà quasi casuale: attingerò ora ai libri appena usciti in libreria, ora ai grandi classici, ora alle letture meno recenti, ma non per questo meno interessanti e stimolanti.

Sicuramente cercherò di alternare le recensioni di libri di autrici a quelle di libri di autori (e viceversa): la lettura, come la scrittura, non ha genere, ma ricordiamo che scrivono anche le donne, e scrivono bene.


 – Perché definisco “scontrini” le mie recensioni?

Indubbiamente “gli scontrini” mi sono cari e fanno parte del mio “universo” letterario: lo “scontrino” per me è un racconto breve i cui personaggi si trovano a dover pagare un prezzo – un simbolico scontrino – per togliersi d’impaccio, crescere o evolvere, e riuscire a cambiare. Ne ho scritti e pubblicati alcuni, ne scrivo ancora, continuerò a farlo, perché in questa dimensione narrativa mi trovo bene e sono a mio agio.

Proprio per questo ho trasformato in “scontrini” le mie recensioni che, almeno nelle intenzioni, non supereranno in lunghezza uno scontrino e, a volte, saranno altrettanto spiazzanti e pungenti, perché questo è anche quello che la lettura ci offre: vite altre e diversi orizzonti – non sempre necessariamente rassicuranti e concilianti. Sempre, tuttavia, stimolanti e, spesso, importanti.


Siete pronti, adesso si parte!


Flavia Todisco

Flavia Todisco

Appassionata lettrice nonché scrittrice.

Blogger.

Docente di lettere.

55 visualizzazioni0 commenti