Regione Lombardia stanzia 32,4 milioni di euro per supportare le famiglie con figli minori

Un corposo stanziamento per supportare le famiglie con figli minori, rispondendo ai bisogni di natura socio-economica legati al perdurare della situazione emergenziale. Lo prevede la delibera relativa all'attuazione del bando “Protezione Famiglia”. L’ammontare del contributo a fondo perduto sarà di 500 euro, versati dalla Regione una tantum. Un aiuto economico rivolto alle famiglie in difficoltà, con genitori disoccupati o che hanno subito un significativo calo del lavoro causa pandemia e con un Isee minore o uguale a 30.000 euro. La misura verrà applicata utilizzando l'algoritmo del “Fattore Famiglia”, in modo che nel riparto del contributo si possa tener conto anche del numero dei figli. Le richieste potranno essere fatte a partire dalla seconda metà di aprile 2021 accedendo al sito della Regione tramite Spid o Cie.

Ancora una volta Regione Lombardia è all’avanguardia nelle politiche familiari e in particolare nell’applicazione del fattore famiglia che, introducendo un principio di adeguamento dell’indicatore del reddito sulla base del numero dei figli a carico e di altre voci del bilancio familiare, produce una maggiore equità sociale e una migliore distribuzione delle risorse” – dichiara l’assessore alla Centralità della persona Riccardo Visentin e componente dell'Osservatorio regionale del Fattore Famiglia.

Anche a Cinisello Balsamo, in via sperimentale, abbiamo adottato il Fattore Famiglia per distribuire i fondi stanziati nel bando “Agevolazione affitto 2020”; nel bando Misura unica di Ambito e per l’erogazione dei Buoni alimentari. Utilizzando l’algoritmo del Fattore Famiglia è stato possibile tenere conto dei parametri che effettivamente incidono sul reddito allo scopo di erogare sempre maggiori servizi a chi ne ha realmente bisogno” – conclude l’assessore.

4 visualizzazioni0 commenti