Speciale Sposi: le tendenze per l’acconciatura sposa 2019 da Riflessi Parrucchieri

Che sia corta, a treccia, semplice o volutamente ricercata, l’acconciatura della sposa è parte importantissima del look, quella che arricchisce di significato lo stile che hai scelto, che sottolinea l’autenticità della tua personalità e che mette in risalto l’espressione del tuo viso. Insomma, in una parola l’“accessorio” più importante. Monia Litta, titolare di Riflessi Parrucchieri a Cinisello Balsamo, da oltre 20 anni, aiuta le spose del Nord Milano a vivere al meglio il giorno più bella della loro vita con acconciature di qualità e naturalezza.


Riflessi Parrucchieri a Cinisello Balsamo

Parole d’ordine: naturalità e ricercatezza. Pensate che questo sia un ossimoro, ovvero che le due parole “cozzino” tra di loro? Non è proprio così. Ne abbiamo parlato con Monia Litta di Riflessi Parrucchieri che ci suggerito quali possono essere i mood per questo 2019. Intanto iniziamo col dire che oggi le possibilità per la sposa di “fare un figurone” sono tantissime, in virtù anche di prodotti sempre più tecnologici che permettono di ottenere risultati notevoli senza risultare “artificiali”.


Da Riflessi, le acconciature sposa che fanno tendenza


Cosa ci dice la moda del momento? Cosa richiedono più frequentemente le star o cosa invece ti può distinguere dagli altri? Sono almeno 5 le nuove indicazioni di questo periodo: l’intramontabile stile romantico, il ritorno alle acconciature degli anni Sessanta, il mood dei capelli sciolti, il look ricercato delle trecce, i capelli ricci e ribelli nella loro versione naturale.

Partiamo col dire che il look romantico non tramonterà mai. Anche per il 2019 vedremo acconciature sposa con capelli raccolti e agghindati da sofisticati creazioni di fiori freschi o cristalli. Anche le coroncine o le tiare vivranno un nuovo momento di gloria. E, per molte, il velo sarà nuovamente un elemento che farà la differenza, basta che sia impreziosito da fiori e gioielli.


Ovviamente i capelli lunghi sono quelli che danno più versatilità all’acconciatura: il ritorno alle acconciature “anni Sessanta” apre al ritorno a volumi importanti che si spostano dalla nuca verso l’alto. Quindi, tanti chignon alti, resi ancora più corposi da tocchi ‘frisee’. Raccolti voluminosi, dunque, ma attenzione: struttura sì, effetto posticcio no.

Per le più giovani, che perlopiù hanno una coscienza green, la tendenza è quella dei capelli sciolti con onde ben definite, piccoli intrecci chic o delicati chignon con piccole ciocche a incorniciare il volto.


Per te che hai i capelli lunghi e ami distinguerti, nell’ultimo periodo sta spopolando la treccia, senza dubbio il look più potente. Lo possiamo trovare in nuove versioni, ma tutte molto ricercate: micro trecce delicate e gotiche, trecce africane forti e resistenti, trecce sciolte e sfrangiate con un’aria romantica posizionata centralmente o lateralmente, trecce a rosa, a spina di pesce, oppure a corona.


Infine, ma non meno interessante, parliamo di chi porta i capelli corti o ha i capelli corti e ricci. Per chi ha i capelli ricci, il consiglio migliore è quello di trattarli bene e lasciarli in assoluta libertà.


Per coloro che amano il corto, invece, oltre a ciocche ed extension, basta scegliere i giusti accessori in base alla lunghezza del taglio per esempio con pettinini con applicazioni piumate o gioielli. Oppure, si possono arricciare le punte e fermarle in circolo con le forcine, per dare un’idea di bocciolo di rosa. Oppure ancora, per chi ama acconciature cortissime, la soluzione migliore restano i cerchietti sottili, sia floreali che gioiello.



Eventi, notizie, attività di Cinisello Balsamo
© Copyright 2018 - cinisellonline.it è un blogzine realizzato da Stefania Gaia Paltrinieri - Cinisello Balsamo - P.IVA 10174510965

Potrebbe interessarti anche: https://www.nordmilanonline.it